Le metodologie didattiche esperienziali, realizzabili sia indoor che outdoor, mettono al centro del processo di apprendimento l’esperienza reale dell’individuo che si confronta con un’attività.

Le attività permettono il pieno coinvolgimento emotivo dei partecipanti, mettono in gioco la persona in senso globale, coinvolgendone gli aspetti fisici, cognitivi, emozionali e relazionali e consentono di:

– stimolare e sviluppare la crescita personale
– sviluppare la capacità di lavorare in gruppo
– confrontarsi con i propri limiti e risorse

È solo attraverso l’esperienza che gli adulti possono apprendere.

La metodologia didattica esperienziale Ad Meliora, si basa su una sequenza di attività e debriefing, mettendo in pratica il ciclo di Kolb: Esperienza, Riflessione, Astrazione e Azione, su cui si basa il processo di apprendimento  degli adulti.

Se siamo indoor, sarà importante pensare ad attività coinvolgenti ma compatibili con lo spazio ed il movimento in un ambiente chiuso. Se poi siamo outdoor, allora bisogna fare attenzione al mix degli ingredienti:

avventura:  se stimolati in contesti sconosciuti o poco noti è più facile lasciarsi andare all’azione spontanea, alle proprie tendenze

metafora: per collegare le attività proposte con i contesti lavorativi e facilitare il trasferimento dell’apprendimento nel contesto professionale

osservazione e riflessione: con un debriefing approfondito, sui comportamenti di tutti, permette di scambiarsi feedback di sviluppo e di confrontarsi con se stessi attraverso lo specchio degli altri

concretezza e coinvolgimento: per favorire un apprendimento e un cambiamento effettivo, attivando tutti i sensi dei partecipanti.

VEDIAMO UN ESEMPIO…