“Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso”  (Leone Tolstoj)

Perché il Coaching?
I processi di cambiamento in atto, legati al contesto economico e sociale che stiamo vivendo,  portano sempre più spesso le organizzazioni, i loro Responsabili e tutti i collaboratori in genere a doversi confrontare con situazioni nuove che non si sempre riesce a gestire con soddisfazione ed efficacia.

E allora come affrontare queste realtà?

Il Coaching é lo strumento che può aiutare a ri-scoprire motivazioni, attitudini, risorse interiori e a mettere in pratica nuove tecniche, sviluppando competenze ed abilità necessarie per vivere meglio il contesto attuale.

Cosa é il Coaching?
Il coaching è un’attività di “Sviluppo personale”, consiste in una serie di incontri individuali. Il presupposto è l’ascolto da parte del coach di tutto quello che emerge e la disponibilità a mettersi in gioco da parte del cliente (coachee).
Il fine è aumentare le possibilità di azione del coachee, facendo emergere le competenze e  le capacità per raggiungere obiettivi personali e lavorativi, agevolando lo sviluppo personale, attraverso una sua partecipazione attiva e motivata all’intero processo focalizzata su:
1. Come posso ancora migliorare me stesso?
2. Come posso trovare l’attitudine e le risorse personali che mi servono?
3. Come posso diventare ancora più efficace?

Quando può essere utile?
In generale per una persona che sarà moltiplicatore di cambiamento, su cui lavorare in modo più profondo e personalizzato che con la formazione in aula.
In alcuni casi il destinatario può essere il gruppo stesso, ma si tratta di un ibrido tra coaching individuale, facilitazione del gruppo e formazione di gruppo.
Per quali scopi ?
– Sviluppare competenze di motivazione e gestione dei collaboratori (Gestione della performance, Delega, Team building, Lavoro di squadra) in un responsabile di persone.
– Aiutare professionisti competenti tecnicamente che assumono responsabilità di gestione di persone a vivere efficacemente il nuovo ruolo.
– Sviluppare abilità di Comunicazione efficace in pubblico
– Gestire costruttivamente il conflitto in un gruppo a seguito di cambiamenti
– Pianificazione e revisione delle attività necessarie per raggiungere obiettivi specifici e circoscritti: saper delegare, gestire lo stress, lavorare per priorità, conciliare lavoro e vita personale, gestire il tempo, problem solving applicato.

…Un modo per abbattere i costi del coaching, in tempo di crisi??
Il Responsabile come coach dei propri collaboratori, leggi qui!